Vite e opinioni

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Testo greco e latino a fronte

Le massime dei Sette Sapienti (Talete, Solone, Pittaco, Biante, Periandro, Chilone, e Cleobulo, ma l’elenco è variabile, dato che in altre fonti troviamo Anacarsi, Epimenide, Ferecide, e altri autori improbabili) rappresentano la “pre-filosofia” greca, nel senso che offrono un corpus di antichissime sentenze morali, di proverbi, di motti e di regole pratiche di saggezza che, pur non essendo ancora giustificate razionalmente e fondate filosoficamente, contengono però già in nuce l’essenziale dell’etica greca. Per questa ragione si parla ancora di “sapienti” (sophoi) e non già di “filosofi” (philo-sophoi). Il primo che denominò se stesso “filosofo” fu Pitagora, ritenendo che solamente un dio può dirsi veramente “sapiente” e che un uomo può solo “aspirare alla sapienza”. Alcune di queste massime, come “conosci te stesso”, “la misura è la cosa migliore” sono poi entrate nel lessico fondamentale del pensiero greco attuale. La raccolta è opera del filosofo tedesco Bruno Snell (Hildesheim 1896 – Amburgo 1986), che attinge soprattutto al primo libro delle Vite di Diogene Laerzio, integrandolo con molte altre fonti dossografiche, da Clemente Alessandrino fino a Stobeo. Le fonti cristiane antiche presentano i setti sapienti come veri e propri “profeti”, nell’ottica della praeparatio evangelica teorizzata dalla Patristica greca. Ilaria Ramelli, curatrice di questa edizione, è laureata in Lettera classiche e in Filosofia ed è dottore di ricerca in Filologia e Letteratura del mondo classico; è autrice di numerose pubblicazioni scientifiche. Ha curato per Bompiani: Musonio Rufo, Diatribe, frammenti e testimonianze (2001); Marziano Capella, Le nozze di Filologia e Mercurio (2001); Epicurea nell’edizione di Hermann Usener (2002); Anneo Cornuto, Compendio di teologia greca (2003) e il Corpus Hermeticum (2005).

Testo greco e latino a fronte

Le massime dei Sette Sapienti (Talete, Solone, Pittaco, Biante, Periandro, Chilone, e Cleobulo, ma l’elenco è variabile, dato che in altre fonti troviamo Anacarsi, Epimenide, Ferecide, e altri autori improbabili) rappresentano la “pre-filosofia” greca, nel senso che offrono un corpus di antichissime sentenze morali, di proverbi, di motti e di regole pratiche di saggezza che, pur non essendo ancora giustificate razionalmente e fondate filosoficamente, contengono però già in nuce l’essenziale dell’etica greca. Per questa ragione si parla ancora di “sapienti” (sophoi) e non già di “filosofi” (philo-sophoi). Il primo che denominò se stesso “filosofo” fu Pitagora, ritenendo che solamente un dio può dirsi veramente “sapiente” e che un uomo può solo “aspirare alla sapienza”. Alcune di queste massime, come “conosci te stesso”, “la misura è la cosa migliore” sono poi entrate nel lessico fondamentale del pensiero greco attuale. La raccolta è opera del filosofo tedesco Bruno Snell (Hildesheim 1896 – Amburgo 1986), che attinge soprattutto al primo libro delle Vite di Diogene Laerzio, integrandolo con molte altre fonti dossografiche, da Clemente Alessandrino fino a Stobeo. Le fonti cristiane antiche presentano i setti sapienti come veri e propri “profeti”, nell’ottica della praeparatio evangelica teorizzata dalla Patristica greca. Ilaria Ramelli, curatrice di questa edizione, è laureata in Lettera classiche e in Filosofia ed è dottore di ricerca in Filologia e Letteratura del mondo classico; è autrice di numerose pubblicazioni scientifiche. Ha curato per Bompiani: Musonio Rufo, Diatribe, frammenti e testimonianze (2001); Marziano Capella, Le nozze di Filologia e Mercurio (2001); Epicurea nell’edizione di Hermann Usener (2002); Anneo Cornuto, Compendio di teologia greca (2003) e il Corpus Hermeticum (2005).

Commenti

Caratteristiche


    • Marchio: Bompiani
    • Collana: TESTI A FRONTE
    • Prezzo: 12.00 €
    • Pagine: 272
    • Formato libro: 20 x 12
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845233975

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...