Viaggio in Italia (ENI)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Il Gatto Selvatico è stato un foglio fuori del comune per il taglio divulgativo e postmoderno ante litteram, insieme rivista e rotocalco. Un’utopia democratica.”
Corriere della Sera


Dalla storica rivista aziendale dell’eni, una raccolta di testi introvabili e preziosi, firmati dai nomi più noti del nostro Novecento.

Nel luglio 1955 esce il primo numero del “Gatto Selvatico”, raffinato house organ dell’eni fortemente voluto da Enrico Mattei, che ha condiviso e discusso con il direttore e poeta Attilio Bertolucci il progetto di una pubblicazione interna rivolta ai dipendenti, oltre centoventimila lettori. Ma la testata non si limita a essere uno strumento aziendale: durante i suoi nove anni di vita si pone infatti come un vero laboratorio culturale in cui trovano spazio testi inediti di scrittori italiani dell’epoca, accostati ai resoconti istituzionali sulla vita in fabbrica. La sua spiccata funzione di officina letteraria è evidente in questo volume, che raccoglie i migliori racconti e saggi brevi scritti da importanti autori italiani come Leonardo Sciascia, ma anche da giovani promesse poi diventate grandi nomi, come Goffredo Parise e Natalia Ginzburg. Una carrellata imperdibile sull’Italia degli anni Cinquanta e Sessanta: dal racconto di una truffa subita da Giuseppe Berto alla fenomenologia della donna al volante secondo Anna Banti. Un esempio concreto di cultura condivisa.

Il Gatto Selvatico è stato un foglio fuori del comune per il taglio divulgativo e postmoderno ante litteram, insieme rivista e rotocalco. Un’utopia democratica.”
Corriere della Sera


Dalla storica rivista aziendale dell’eni, una raccolta di testi introvabili e preziosi, firmati dai nomi più noti del nostro Novecento.

Nel luglio 1955 esce il primo numero del “Gatto Selvatico”, raffinato house organ dell’eni fortemente voluto da Enrico Mattei, che ha condiviso e discusso con il direttore e poeta Attilio Bertolucci il progetto di una pubblicazione interna rivolta ai dipendenti, oltre centoventimila lettori. Ma la testata non si limita a essere uno strumento aziendale: durante i suoi nove anni di vita si pone infatti come un vero laboratorio culturale in cui trovano spazio testi inediti di scrittori italiani dell’epoca, accostati ai resoconti istituzionali sulla vita in fabbrica. La sua spiccata funzione di officina letteraria è evidente in questo volume, che raccoglie i migliori racconti e saggi brevi scritti da importanti autori italiani come Leonardo Sciascia, ma anche da giovani promesse poi diventate grandi nomi, come Goffredo Parise e Natalia Ginzburg. Una carrellata imperdibile sull’Italia degli anni Cinquanta e Sessanta: dal racconto di una truffa subita da Giuseppe Berto alla fenomenologia della donna al volante secondo Anna Banti. Un esempio concreto di cultura condivisa.

Commenti

Autore


Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Genere e argomento: Classici e Critica letteraria
    • Collana: BEST BUR
    • Prezzo: 9.90 €
    • Pagine: 224
    • Formato libro: 20 x 13
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817050234

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...