Logica tedesca

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


La Logica tedesca (1713) di Christian Wolff è uno dei documenti più significativi sulla logica tedesca del 1700, la cui importanza va ben al di là di un interesse puramente storiografico. La teorizzazione di un’unione tra ragione ed esperienza, tra proposizioni empiriche e procedimento rigorosamente deduttivo, di tipo matematico, al fine di conseguire conoscenze a un tempo oggettivamente fondate, formalmente corrette e tra loro ben articolate, caratterizza l’impianto della Logica tedesca e rappresenta il contributo teoreticamente più rilevante che essa ha dato allo sviluppo della logica settecentesca, ma anche alla formazione del linguaggio filosofico tedesco, di cui costituisce l’atto di nascita ufficiale. Raffaele Ciafardone è studioso dell’Illuminismo tedesco. Si è interessato in particolare di Christian Wolff, Christian Thomasius, Johann Heinrich Lambert, Johann Nicolaus Tetens, Moses Mendelssohn. Tra le sue pubblicazioni segnaliamo: Johann Heinrich Lambert e la fondazione scientifica della filosofia (1975); J. H. Lambert, Nuovo Organo (1977); L’Illuminismo tedesco. Metodo filosofico e premesse etico-teologiche (1690-1765) (1978); La “Critica della ragion pura” nell’Aetas kantiana (2 voll., 1987-1990); C. Wolff, Metafisica tedesca con le Annotazioni alla Metafisica tedesca (2003); C. Thomasius, Introduzione alla dottrina dei costumi (2005); J. N. Tetens, Saggi filosofici sulla natura umana e sul suo sviluppo (2008).

La Logica tedesca (1713) di Christian Wolff è uno dei documenti più significativi sulla logica tedesca del 1700, la cui importanza va ben al di là di un interesse puramente storiografico. La teorizzazione di un’unione tra ragione ed esperienza, tra proposizioni empiriche e procedimento rigorosamente deduttivo, di tipo matematico, al fine di conseguire conoscenze a un tempo oggettivamente fondate, formalmente corrette e tra loro ben articolate, caratterizza l’impianto della Logica tedesca e rappresenta il contributo teoreticamente più rilevante che essa ha dato allo sviluppo della logica settecentesca, ma anche alla formazione del linguaggio filosofico tedesco, di cui costituisce l’atto di nascita ufficiale. Raffaele Ciafardone è studioso dell’Illuminismo tedesco. Si è interessato in particolare di Christian Wolff, Christian Thomasius, Johann Heinrich Lambert, Johann Nicolaus Tetens, Moses Mendelssohn. Tra le sue pubblicazioni segnaliamo: Johann Heinrich Lambert e la fondazione scientifica della filosofia (1975); J. H. Lambert, Nuovo Organo (1977); L’Illuminismo tedesco. Metodo filosofico e premesse etico-teologiche (1690-1765) (1978); La “Critica della ragion pura” nell’Aetas kantiana (2 voll., 1987-1990); C. Wolff, Metafisica tedesca con le Annotazioni alla Metafisica tedesca (2003); C. Thomasius, Introduzione alla dottrina dei costumi (2005); J. N. Tetens, Saggi filosofici sulla natura umana e sul suo sviluppo (2008).

Commenti

Caratteristiche


    • Marchio: Bompiani
    • Genere e argomento: Filosofia
    • Collana: TESTI A FRONTE
    • Prezzo: 14.00 €
    • Pagine: 360
    • Formato libro: 20 x 12
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845267918

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...