L’italiano in 100 parole

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Quante volte al giorno usiamo la parola “sì”? Quanti di noi sanno che si tratta di un termine fondamentale per la storia della nostra lingua, da quando Dante battezzò l’italiano la “lingua del sì”? E quanti conoscono la storia di “darsena”, “magazzino” e di tutti gli altri arabismi presenti nell’italiano? Anche se spesso non ce ne rendiamo conto, la lingua che usiamo ogni giorno è il frutto di un lungo percorso ricco di sorprese e di conferme. In questo libro il linguista Gian Luigi Beccaria ci guida attraverso le 100 parole – da “retorica” a “mercante”, da “umanista” a “romantico”, da “ciao” a “caffè”, da “mafioso” a “azienda” – che hanno fatto dell’italiano e degli italiani quello che sono oggi. È un affascinante viaggio nella nostra lingua, ma anche una storia delle idee che, nel corso dei secoli, intorno ad alcune parole si sono consolidate e diffuse, diventando il “materiale mentale” degli uomini e della loro epoca. Perché, come ci ricorda Beccaria, “un insieme di parole contribuisce a sistemare il modo di pensare e percepire la realtà. È un mosaico che descrive simultaneità, incroci e convergenze, ricostruendo l’universo intellettuale di una generazione”.

Quante volte al giorno usiamo la parola “sì”? Quanti di noi sanno che si tratta di un termine fondamentale per la storia della nostra lingua, da quando Dante battezzò l’italiano la “lingua del sì”? E quanti conoscono la storia di “darsena”, “magazzino” e di tutti gli altri arabismi presenti nell’italiano? Anche se spesso non ce ne rendiamo conto, la lingua che usiamo ogni giorno è il frutto di un lungo percorso ricco di sorprese e di conferme. In questo libro il linguista Gian Luigi Beccaria ci guida attraverso le 100 parole – da “retorica” a “mercante”, da “umanista” a “romantico”, da “ciao” a “caffè”, da “mafioso” a “azienda” – che hanno fatto dell’italiano e degli italiani quello che sono oggi. È un affascinante viaggio nella nostra lingua, ma anche una storia delle idee che, nel corso dei secoli, intorno ad alcune parole si sono consolidate e diffuse, diventando il “materiale mentale” degli uomini e della loro epoca. Perché, come ci ricorda Beccaria, “un insieme di parole contribuisce a sistemare il modo di pensare e percepire la realtà. È un mosaico che descrive simultaneità, incroci e convergenze, ricostruendo l’universo intellettuale di una generazione”.

Commenti

Autore


  • Gianluigi Beccaria

    GIAN LUIGI BECCARIA, linguista e critico letterario, è membro dell’Accademia della Crusca e dell’Accademia dei Lincei. Tra i suoi libri più recenti, Mia lingua italiana (Eina [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Genere e argomento: Classici e Critica letteraria
    • Collana: SAGGI
    • Prezzo: 11.50 €
    • Pagine: 496
    • Formato libro: 20 x 13
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817081771
    • ISBN E-book: 9788858680483

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...