Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Le Storie naturali

Bur
Copertina di: Le Storie naturali

Un erbario fantastico per una natura immaginaria.

L’autore del Codex Seraphinianus trasforma il piccolo capolavoro di Renard in un erbario, in cui piante immaginarie illustrano le narrazioni e prendono vita come foglie di una botanica fantastica.

Luigi Serafini, autore di uno dei libri più eccentrici e geniali della storia editoriale, il Codex Seraphinianus, è abituato nelle sue opere a creare mondi paralleli. Oggi ha voluto rendere omaggio a quelle Storie naturali di Jules Renard che, nella loro umile veste BUR del 1959, lo accompagnano da decenni. Per illustrare la sorridente natura umanizzata del maestro francese ha così concepito una nuova natura d’invenzione, un’intera botanica fantastica le cui foglie, stampate come illustrazioni o racchiuse in tasche da erbario da cui possono essere estratte, formano un bosco incantato fatto di alberi animati e piante mutanti, una celebrazione dell’eterna vitalità della storia naturale.
Questo volume di grande formato ha la copertina in tela grigia su cui è applicata una riproduzione dell’edizione originale BUR del 1959, con l’immagine in stampa lenticolare di una volpe (in francese: renard). Le pagine in carta pregiata ospitano i testi di Renard, alcune tavole a formato intero e le tasche che contengono le fantasiose foglie dell’erbario, in cartoncino fustellato, da montare sui supporti per creare una piccola foresta da tavolo.

Rilegato in tela (23x33 cm) con stampa lenticolare
pagine 262 con tasche e inserti
Tiratura ordinaria di 600 copie numerate e firmate dall’artista