La natura delle cose

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Vissuto durante i burrascosi decenni delle guerre civili, Lucrezio vide nelle dottrine di Epicuro un’alternativa a un mondo fondato sulla violenza e sull’oppressione e la liberazione dalle paure ataviche – la morte, l’Aldilà – che portano l’uomo all’infelicità. Lucrezio tradusse questa filosofia in termini fantastici e visionari, guidandoci a contemplare la vicenda misteriosa ed esaltante dell’esistenza cosmica e umana, del perpetuo divenire delle cose. Gian Biagio Conte analizza nell’introduzione la poetica lucreziana. Il ricco commento si deve a Ivano Dionigi, mentre la traduzione di Luca Canali restituisce l’afflato sublime del testo latino.

Vissuto durante i burrascosi decenni delle guerre civili, Lucrezio vide nelle dottrine di Epicuro un’alternativa a un mondo fondato sulla violenza e sull’oppressione e la liberazione dalle paure ataviche – la morte, l’Aldilà – che portano l’uomo all’infelicità. Lucrezio tradusse questa filosofia in termini fantastici e visionari, guidandoci a contemplare la vicenda misteriosa ed esaltante dell’esistenza cosmica e umana, del perpetuo divenire delle cose. Gian Biagio Conte analizza nell’introduzione la poetica lucreziana. Il ricco commento si deve a Ivano Dionigi, mentre la traduzione di Luca Canali restituisce l’afflato sublime del testo latino.

Commenti

Autore


  • Caro Tito Lucrezio

    (98-55 a.C. ca.) si hanno poche e incerte notizie. Sarebbe morto suicida a quarantaquattro anni.


Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Collana: CLASSICI GRECI E LATINI
    • Prezzo: 12.00 €
    • Pagine: 640
    • Formato libro: 18 x 11
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817169547
    • ISBN E-book: 9788858604663

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...