La Menzogna del cinema

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


“Un film nasce da un’idea, da uno spunto, da un personaggio, da una frase, da uno stato d’animo, da un’intuizione, da un fatto di cronaca, da un libro, da un episodio storico, da un sogno, da una folgorazione.”
Giuseppe Tornatore

“Per Tornatore l’anima del nostro tempo è una collezione di ritratti filmati, di immagini filmiche, strumenti di mediazione fra la realtà e l’immaginazione. Il cinema – ci dice con tutti i suoi film Giuseppe Tornatore – non è uno dei tanti elementi costitutivi della cultura del Novecento. Il cinema è la cultura del Novecento, tout court.
Un cinema che appena può, e quasi sempre può, osserva il mondo e se stesso da un punto di vista anomalo: quello di coloro che sono stati messi in castigo dietro la lavagna perché si ostinavano a voler restare fuori dal coro.” Dall’introduzione di Gianni Canova

Un maestro del cinema contemporaneo, Premio Oscar nel 1990 con Nuovo cinema Paradiso, racconta la passione e la professionalità che si nascondono dietro la macchina da presa. Da Kurosawa a Fellini, da Truffaut a Pasolini, i maestri del grande schermo prendono vita in un affascinante racconto sull’arte dei sogni di celluloide, un percorso attraverso film e protagonisti che hanno acceso le emozioni di intere generazioni.

“Un film nasce da un’idea, da uno spunto, da un personaggio, da una frase, da uno stato d’animo, da un’intuizione, da un fatto di cronaca, da un libro, da un episodio storico, da un sogno, da una folgorazione.”
Giuseppe Tornatore

“Per Tornatore l’anima del nostro tempo è una collezione di ritratti filmati, di immagini filmiche, strumenti di mediazione fra la realtà e l’immaginazione. Il cinema – ci dice con tutti i suoi film Giuseppe Tornatore – non è uno dei tanti elementi costitutivi della cultura del Novecento. Il cinema è la cultura del Novecento, tout court.
Un cinema che appena può, e quasi sempre può, osserva il mondo e se stesso da un punto di vista anomalo: quello di coloro che sono stati messi in castigo dietro la lavagna perché si ostinavano a voler restare fuori dal coro.” Dall’introduzione di Gianni Canova

Un maestro del cinema contemporaneo, Premio Oscar nel 1990 con Nuovo cinema Paradiso, racconta la passione e la professionalità che si nascondono dietro la macchina da presa. Da Kurosawa a Fellini, da Truffaut a Pasolini, i maestri del grande schermo prendono vita in un affascinante racconto sull’arte dei sogni di celluloide, un percorso attraverso film e protagonisti che hanno acceso le emozioni di intere generazioni.

Commenti

Autore


  • Giuseppe Tornatore

    Giuseppe Tornatore è nato a Bagheria (Palermo) nel 1956. Dopo lunghi anni dedicati alla fotografia, al teatro e alla realizzazione di numerosi documentari, esordisce appena trentenne nella regia cine [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Bompiani
    • Genere e argomento: Cinema e Tv
    • Collana: PASSAGGI
    • Prezzo: 9.90 €
    • Pagine: 96
    • Formato libro: 17 x 13
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788845267543
    • ISBN E-book: 9788858760871

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...