Il Castello interiore

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


La pubblicazione di questi racconti è un vero evento per la letteratura americana. Sono tutte, ciascuna a suo modo, storie eccellenti. Un trionfo.
GUY DAVENPORT
The New York Times Book Review

Uomini e donne segnati da ferite, fisiche e mentali, con cui imparare a convivere, ragazze in cerca della propria emancipazione, individui combattuti fra desiderio di appartenenza e bisogno di autonomia.
Scritte con uno stile cristallino, le storie di Jean Stafford si concentrano sui minuti dettagli della solitudine, sulle imprevedibili dinamiche che plasmano i rapporti interpersonali. In filigrana, dentro ciascuno dei suoi personaggi memorabili, c’è l’autrice, donna dotata di una sensibilità fuori dal comune, accresciuta ed esasperata da un destino tragico. Sposata a lungo con il poeta Robert Lowell, brillante ma mentalmente instabile, la Stafford uscì infatti distrutta nel corpo e nello spirito da quel rapporto, che le costò tra l’altro il coinvolgimento in un grave incidente automobilistico, le cui conseguenze sono ben descritte nel vivido e spietato racconto che dà il nome a questa raccolta.
Premiata con il Pulitzer e finora inedita in Italia, la sua opera è, nel panorama letterario statunitense, una punta di eccellenza che sta alla pari di autori come John Cheever, Flannery O’Connor ed Eudora Welty.

“Una scrittura squisita, che cesella le storie quasi fossero fiori di ghiaccio, o arabeschi.”
— Joyce Carol Oates

La pubblicazione di questi racconti è un vero evento per la letteratura americana. Sono tutte, ciascuna a suo modo, storie eccellenti. Un trionfo.
GUY DAVENPORT
The New York Times Book Review

Uomini e donne segnati da ferite, fisiche e mentali, con cui imparare a convivere, ragazze in cerca della propria emancipazione, individui combattuti fra desiderio di appartenenza e bisogno di autonomia.
Scritte con uno stile cristallino, le storie di Jean Stafford si concentrano sui minuti dettagli della solitudine, sulle imprevedibili dinamiche che plasmano i rapporti interpersonali. In filigrana, dentro ciascuno dei suoi personaggi memorabili, c’è l’autrice, donna dotata di una sensibilità fuori dal comune, accresciuta ed esasperata da un destino tragico. Sposata a lungo con il poeta Robert Lowell, brillante ma mentalmente instabile, la Stafford uscì infatti distrutta nel corpo e nello spirito da quel rapporto, che le costò tra l’altro il coinvolgimento in un grave incidente automobilistico, le cui conseguenze sono ben descritte nel vivido e spietato racconto che dà il nome a questa raccolta.
Premiata con il Pulitzer e finora inedita in Italia, la sua opera è, nel panorama letterario statunitense, una punta di eccellenza che sta alla pari di autori come John Cheever, Flannery O’Connor ed Eudora Welty.

“Una scrittura squisita, che cesella le storie quasi fossero fiori di ghiaccio, o arabeschi.”
— Joyce Carol Oates

Commenti

Autore


  • Jean Stafford

    Jean Stafford (1915-1979), esordì nel 1944 con Boston Adventure, subito un best seller. Le sue storie furono pubblicate da “The New Yorker”, “Vogue” e “Harper’s Bazaar” e nel 1970 otten [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Genere e argomento: Narrativa moderna e contemporanea
    • Collana: BEST BUR
    • Prezzo: 10.00 €
    • Pagine: 192
    • Formato libro: 20 x 13
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817050869
    • ISBN E-book: 9788858622537

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...