I PAPI DELLA PACE

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...

,

L’eredità dEi SANTI Roncalli e Wojtyla per papa Francesco

Il “prete buono, umile, con una grande santità” Giovanni XXIII e il “grande missionario” Giovanni Paolo II, proclamati santi il 27 aprile 2014, di cui sono stati riconosciuti il “servizio alla pace tra le nazioni” e la “mite fermezza” nel promuovere un’“autentica dignità dell’uomo”, sono tra le figure che hanno orientato in maniera decisiva l’impegno per la pace di papa Francesco. Attraverso discorsi, documenti, testi-monianze e un’intervista esclusiva al cardinale segretario di Stato Pietro Parolin, i vaticanisti Nina Fabrizio e Fausto Gasparroni ripercorrono i più importanti momenti storici in cui i tre pontefici si sono battuti contro i conflitti esplosi nel mondo dal dopoguerra a oggi: dall’enciclica Pacem in Terris di Roncalli nel pieno della Guerra fredda agli interventi di Wojtyla per la pace nei Balcani, fino all’appello di Bergoglio contro l’intervento armato in Siria, gli autori ci permettono di osservare da una prospettiva inedita l’impegno dei tre papi per costruire rapporti tra le nazioni basati sul dialogo e l’amore reciproco e portano alla luce le radici di quella “Chiesa di pace” che ha trovato ulteriore compimento nel pontificato di Francesco.

L’eredità dEi SANTI Roncalli e Wojtyla per papa Francesco

Il “prete buono, umile, con una grande santità” Giovanni XXIII e il “grande missionario” Giovanni Paolo II, proclamati santi il 27 aprile 2014, di cui sono stati riconosciuti il “servizio alla pace tra le nazioni” e la “mite fermezza” nel promuovere un’“autentica dignità dell’uomo”, sono tra le figure che hanno orientato in maniera decisiva l’impegno per la pace di papa Francesco. Attraverso discorsi, documenti, testi-monianze e un’intervista esclusiva al cardinale segretario di Stato Pietro Parolin, i vaticanisti Nina Fabrizio e Fausto Gasparroni ripercorrono i più importanti momenti storici in cui i tre pontefici si sono battuti contro i conflitti esplosi nel mondo dal dopoguerra a oggi: dall’enciclica Pacem in Terris di Roncalli nel pieno della Guerra fredda agli interventi di Wojtyla per la pace nei Balcani, fino all’appello di Bergoglio contro l’intervento armato in Siria, gli autori ci permettono di osservare da una prospettiva inedita l’impegno dei tre papi per costruire rapporti tra le nazioni basati sul dialogo e l’amore reciproco e portano alla luce le radici di quella “Chiesa di pace” che ha trovato ulteriore compimento nel pontificato di Francesco.

Commenti

Autori (2)


  • Nina Fabrizio

    lavora per la redazione Cronache italiane dell’Ansa dove segue, in particolare, l’informazione religiosa. Collabora con il “Quotidiano nazionale” e la “Radio svizzera italiana”. Per BUR, c [...]

  • Fausto Gasparroni

    è un vaticanista dell’Ansa. Per l’agenzia ha seguito le vicende degli ultimi pontificati, dopo essersi occupato anche di cronaca e di esteri. In passato ha collaborato con “Il Messaggero” e [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Collana: SAGGI
    • Prezzo: 14.00 €
    • Pagine: 192
    • Formato libro: 21 x 15
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817074537
    • ISBN E-book: 9788858670033

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...