Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Cuba libre

Bur

Yoani Sánchez è una strana dissidente: non denuncia, non attacca, non contesta. Semplicemente racconta nel suo blog cosa significa vivere oggi nel regime comunista di Cuba: la difficoltà di fare la spesa e la fame cronica, l’arte di ripararsi gli elettrodomestici guasti, la preoccupazione per gli amici in carcere. Ma soprattutto sfata il falso mito dell’efficienza castrista e descrive, tra tenerezza e rabbia, la frustrazione per i sogni perduti di chi, come lei, è nato nella Cuba degli anni Settanta e Ottanta e si ritrova rinchiuso in un’utopia che non gli appartiene. Di questa generazione che non ha mai conosciuto la libertà la Sánchez è diventata portavoce, e in questa edizione aggiornata del libro descrive l’esperienza del suo arresto in quanto “blogger filoamericana”. Ma all’arroganza del potere Yoani continua a opporre la sua determinazione nel portare avanti la rivoluzione più importante: costruire giorno dopo giorno una Cuba libera.