Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Bisogna avere i coglioni per prenderlo nel culo

Aldo Busi

Bur

Un diario, un atipico romanzo, sicuramente un viaggio, solitario, turistico, sessuale, d’esilio, da Capri a Itaca, dall’Irlanda a Salonicco, dagli slum di Johannesburg al lusso di New York fino al promontorio di Sant’Elena, attraverso isole, istmi e penisole celebri, ignote, disperse. Al centro il Busi-scrittore che come tale è perseguitato da un’affamata insonnia che gli stimola un’incessante bisogno di osservare, sperimentare e riflettere su sesso, solitudine, solidarietà. Attorno, un’infiorescenza di personaggi che vivono isolati gli uni dagli altri in totale rassegnazione, a costruire la propria gabbia e piramide, dai pochi eletti in cima agli esclusi sul fondo, qualsiasi sia la loro lingua o il colore della pelle. Un libro sorprendente e fuori da qualunque schema, che stupisce per la fresca invenzione linguistica, per l’amara ironia, per l’attacco feroce a ogni perbenismo.

Libri Correlati

vedi tutti