I comunisti che vinsero alla lotteria