Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Ovidio Publio Nasone

Ovidio Publio Nasone
(Sulmona 43 a.C. – Tomi 17 d.C.) abbandonò la carriera politica per la poesia. A Roma frequentò la corte di Augusto e il circolo di Mecenate, ma all’apice del successo perse i favori dell’imperatore e fu relegato sul Mar Nero, dove scrisse le ultime opere prima di morire.

Libri Correlati

vedi tutti