Francesco Rosi



Biografia

(1922-2015), regista e sceneggiatore, ha diretto alcuni dei film più belli del cinema italiano tra cui Salvatore Giuliano (1962) Orso d’argento; Le mani sulla città (1963) Leone d’oro; Uomini contro (1970); Il caso Mattei (1972) Palma d’oro; Lucky Luciano (1973); Cronaca di una morte annunciata (1987). Viene premiato con il David di Donatello per i film: Cadaveri eccellenti (1976), Cristo si è fermato a Eboli (1979), Tre fratelli (1981), Carmen (1984) e La tregua (1997). Riceve la nomination all’Oscar per il miglior film straniero con Tre fratelli. Viene premiato per la carriera con l’Orso d’oro nel 2008 e il Leone d’oro nel 2012. Ha scritto con Giuseppe Tornatore l’autobiografia Io lo chiamo cinematografo (Mondadori 2012).

Francesco Rosi

(1922-2015), regista e sceneggiatore, ha diretto alcuni dei film più belli del cinema italiano tra cui Salvatore Giuliano (1962) Orso d’argento; Le mani sulla città (1963) Leone d’oro; Uomini contro (1970); Il caso Mattei (1972) Palma d’oro; Lucky Luciano (1973); Cronaca di una morte annunciata (1987). Viene premiato con il David di Donatello per i film: Cadaveri eccellenti (1976), Cristo si è fermato a Eboli (1979), Tre fratelli (1981), Carmen (1984) e La tregua (1997). Riceve la nomination all’Oscar per il miglior film straniero con Tre fratelli. Viene premiato per la carriera con l’Orso d’oro nel 2008 e il Leone d’oro nel 2012. Ha scritto con Giuseppe Tornatore l’autobiografia Io lo chiamo cinematografo (Mondadori 2012).

    Non sono presenti foto per l'autore.

Non ci sono video da visualizzare.