Enrico Mattei



Biografia

ENRICO MATTEI nasce ad Acqualagna (Pesaro) nel 1906. Operaio, poi tecnico e direttore d’azienda, durante il secondo conflitto mondiale è tra i capi delle formazioni partigiane cattoliche. Nominato nel 1945 dal governo commissario di Agip, nel 1953 è il primo Presidente di Eni, la neocostituita azienda energetica dello Stato. Protagonista della rinascita italiana del dopoguerra, Mattei comprende per primo l’importanza di una strategia internazionale riuscendo a trasformare una nazione sconfitta in una potenza industriale anche grazie a una fitta rete di rapporti personali e politici sapientemente coltivati. Innumerevoli i suoi incarichi pubblici: membro della Consulta nazionale, esponente della DC e deputato al Parlamento. L’aereo su cui viaggiava Enrico Mattei, di ritorno dalla Sicilia, precipita il 27 ottobre 1962 a Bascapè, vicino Pavia.

Enrico Mattei

ENRICO MATTEI nasce ad Acqualagna (Pesaro) nel 1906. Operaio, poi tecnico e direttore d’azienda, durante il secondo conflitto mondiale è tra i capi delle formazioni partigiane cattoliche. Nominato nel 1945 dal governo commissario di Agip, nel 1953 è il primo Presidente di Eni, la neocostituita azienda energetica dello Stato. Protagonista della rinascita italiana del dopoguerra, Mattei comprende per primo l’importanza di una strategia internazionale riuscendo a trasformare una nazione sconfitta in una potenza industriale anche grazie a una fitta rete di rapporti personali e politici sapientemente coltivati. Innumerevoli i suoi incarichi pubblici: membro della Consulta nazionale, esponente della DC e deputato al Parlamento. L’aereo su cui viaggiava Enrico Mattei, di ritorno dalla Sicilia, precipita il 27 ottobre 1962 a Bascapè, vicino Pavia.

    Non sono presenti foto per l'autore.

Non ci sono video da visualizzare.