Edmund Spenser



Biografia

(1552?-1599)
nacque a Londra, si laureò a Cambridge e, nel 1580, si recò
in Irlanda quale segretario del governatore Lord Gray.
In Irlanda trascorse poi il resto della vita, occupando varie
cariche pubbliche. Fu costretto a un precipitoso rientro
in Inghilterra nel 1598, quando la sua tenuta fu saccheggiata dai ribelli ostili agli inglesi; e a Londra morì. È sepolto all’Abazia di Westminster. Spenser volle essere il poeta nuovo
dell’Inghilterra del Cinquecento e, sulla base dei classici greci, latini, italiani e francesi, ricreò, in una personalissima lingua
inglese, la poesia pastorale con The Shepeardes Calendar (1579), il sonetto petrarchesco con la raccolta Amoretti (1595) e il
poema epico con La regina delle fate (1590-1596; Bompiani 2012).

Edmund Spenser

(1552?-1599)
nacque a Londra, si laureò a Cambridge e, nel 1580, si recò
in Irlanda quale segretario del governatore Lord Gray.
In Irlanda trascorse poi il resto della vita, occupando varie
cariche pubbliche. Fu costretto a un precipitoso rientro
in Inghilterra nel 1598, quando la sua tenuta fu saccheggiata dai ribelli ostili agli inglesi; e a Londra morì. È sepolto all’Abazia di Westminster. Spenser volle essere il poeta nuovo
dell’Inghilterra del Cinquecento e, sulla base dei classici greci, latini, italiani e francesi, ricreò, in una personalissima lingua
inglese, la poesia pastorale con The Shepeardes Calendar (1579), il sonetto petrarchesco con la raccolta Amoretti (1595) e il
poema epico con La regina delle fate (1590-1596; Bompiani 2012).

    Non sono presenti foto per l'autore.

Non ci sono video da visualizzare.