Claudio Martelli



Biografia

milanese, ha insegnato Filosofia all’Università Statale. Amico di Craxi, di cui era considerato il delfino, è stato deputato italiano ed europeo. Vicesegretario socialista negli anni ottanta, il suo discorso su “Il merito e il bisogno”
resta la pietra miliare del rinnovamento liberale del PSI. Promotore con i radicali del referendum
sulla giustizia giusta e di quello sul nucleare, divenuto vicepresidente del consiglio
e ministro della giustizia, scelse come collaboratore Giovanni Falcone e con lui varò
le principali leggi antimafia. Prima con la legge sull’immigrazione, poi con l’associazione Opera e, dal 2010, con Lookout – la prima web tv multiculturale – ha promosso l’integrazione
degli immigrati e i diritti dei rifugiati. Giornalista, autore e conduttore televisivo,
vive e lavora tra Roma, Milano e Berlino.

Claudio Martelli

milanese, ha insegnato Filosofia all’Università Statale. Amico di Craxi, di cui era considerato il delfino, è stato deputato italiano ed europeo. Vicesegretario socialista negli anni ottanta, il suo discorso su “Il merito e il bisogno”
resta la pietra miliare del rinnovamento liberale del PSI. Promotore con i radicali del referendum
sulla giustizia giusta e di quello sul nucleare, divenuto vicepresidente del consiglio
e ministro della giustizia, scelse come collaboratore Giovanni Falcone e con lui varò
le principali leggi antimafia. Prima con la legge sull’immigrazione, poi con l’associazione Opera e, dal 2010, con Lookout – la prima web tv multiculturale – ha promosso l’integrazione
degli immigrati e i diritti dei rifugiati. Giornalista, autore e conduttore televisivo,
vive e lavora tra Roma, Milano e Berlino.

    Non sono presenti foto per l'autore.

Non ci sono video da visualizzare.